Marta & Maria

Giorgio Cortenova, Marta & Maria. edizioni Renzo Spagnoli, Firenze 1977

Descrizione

Giorgio Cortenova, Marta & Maria. edizioni Renzo Spagnoli, Firenze 1977

Saggi su Vincenzo Agnetti, Carlo Alfano, Michael Badura, Grianfranco Baruchello, Carlo Battaglia, Larry Bell, Louis Cane, Giuseppe Chiari, Claudio Costa, Vittorio D’Augusta, Giuliano Della Casa, Marc Devade, Jan Dibbets, Oyvind Fahistrom, Marco Gastini, Franco Guerzoni, Pieter Holstein, Christian Jaccard, Sergio Lombardo, Maurizio Nannucci, Gottardo Ortelli, Giulio Paolini, Concetto Pozzati, Daniel Spoerri, Richard Tuttle, Giuseppe Uncini, Franco Vaccari, Ben Vautier.

Giorgio Cortenova nasce a Como nel 1944 e compie gli studi universitari a Bologna. Come direttore della Galleria Comunale d’Arte Moderna di Verona, ha organizzato e curato una serie di mostre, tra le quali vanno segnalate le prime antologiche italiane di Domenico Gnoli e Claudio Cintoli, le mostre dedicate a Enrico Baj e Tancredi; le antologiche di Concetto Pozzati, Leoncillo, Borra. All’interno della Galleria ha anche rivolto la propria attenzione alle generazioni più recenti con mostre dialettiche, cui hanno partecipato artisti quali Penone, Anselmo, De Maria, Mariani, oltre alle esperienze dell’Arte Povera e alle più recenti ricerche dell’arte italiana. Ha organizzato mostre e rassegne internazionali, accompagnate dalla pubblicazione di saggi. In particolare: “Un Futuro Possibile-Nuova Pittura”, Palazzo dei Diamanti, Ferrara, 1973; “Grado Zero”, Bologna-Milano-Dusseldorf, 1974; “Tempi di Percezione” Merian Editore, Essen, 1974; “Empirica – L’Arte tra Addizione e Sottrazione”, Ripalta Editore, Milano (Comune di Rimini; Museo di Castelvecchio di Verona, 1975); “Elementary Form”, Ministero Cultura Olandese Editore, Museo di Castelvecchio di Verona, 1976; “Marta & Maria”, Firenze – Palazzo dei Diamanti, Ferrara, 1977; “La Contraddizione Apparente – 15 Artisti Italiani”, Boymans Museum, Rotterdam, 1977; “Murmuria-La Metafora del Muro”, Studio Ennesse Editore, Milano 1978; “La Creazione volgeva alla fine – Antropologia come Arte delle cose”, Unimedia Editrice, Genova, 1978; “L’Estetico e il Selvaggio”, Museo Civico di Modena Editore, Modena, 1979; “Il Neo di Venere – Sotto i Veli del Linguaggio”, Centro Cantoni Editore, Legnano, 198O; “The Soft Land”, Palazzo Farnese, Ortona, 1981; ed altre ancora.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

1977

Editore

Dimensioni

17 x 24

Numero di pagine

38

Copertina

Lingua